LA SPAL DI SEMPLICI, DINAMISMO E QUEL COLPO GOBBO CON LA ROMA. IN PANCHINA DERBY DI FIRENZE CON BARONI

 In Slider Home

Dopo la sosta, al “Benito Stirpe” domenica 31 marzo il Frosinone ospiterà i biancazzurri della SPAL. Gli estensi arrivano a Frosinone carichi di entusiasmo, forti dell’impresa casalinga contro la Roma. Senza alcun dubbio uno degli elementi chiave di questa compagine è il tecnico fiorentino (come il collega giallazzurro Marco Baroni, 55 anni) Leonardo Semplici, 52 anni. L’allenatore è sulla panchina della SPAL dal 2014, in Serie C, ed è riuscito a raggiungere due storiche promozioni fino alla serie A. E lo scorso anno è riuscito ad infiocchettare il debutto nella massima serie con l’impresa della salvezza. Oggi però la lotta nella zona rossa è ancora aperta, a 10 giornate dal termine ci sono 4 squadre in 2 punti: Bologna  e Spal 26,  Empoli e Udinese 25. Prima della vittoria contro la Roma, la Spal veniva da un filotto di match senza vittoria e più precisamente l’ultima vittoria risaliva al 27 gennaio nel match in trasferta contro il Parma, poi sono arrivate 4 sconfitte e 2 pareggi. Da un punto di vista dei numeri gli estensi hanno una media di 0,9 gol a partita infatti in 28 gare disputate ha messo a segno 25 gol. Di questi 17 sono arrivati grazie ad un’azione manovrata, 7 da calcio piazzato e 3 dagli 11 metri, su calcio di rigore. I calciatori che hanno segnato di più sono Andrea Petagna (11 gol), Jasmin Kurtic (5 gol) e Mirco Antenucci (3 gol). La banda di mister Semplici ha effettuato un totale di 336 tiri in porta: 134 da fuori area, 177 da dentro l’area di rigore e 25 da dentro l’area piccola. Una media di 12 tiri a partita. Disciplinarmente gli spallini hanno commesso 374 falli e di questi hanno subito 82 cartellini gialli e 3 cartellini rossi: i calciatori più fallosi della squadra sono Thiago Cionek e Mohamed Fares con 39 falli commessi.

Conferme per il modulo che utilizzerà mister Semplici contro il Frosinone: 3-5-2. A specchio con i giallazzurri. La Spal ha l’intera rosa a disposizione, recuperato anche Valoti che lamentava un trauma distrattivo al ginocchio destro. Tra i pali l’esperto portiere classe 85, Emiliano Viviano. Terzetto difensivo composto da Cionek, Bonifazi ed uno tra Felipe e Vicari. A presidiare le fasce ci saranno Lazzari e Fares; Missiroli in cabina di regia affiancato dallo sloveno Kurtic. A completare il reparto punta ad una maglia da titolare Murgia a discapito di Schiattarella, ma attenzione anche a Valoti. Nel reparto offensivo confermato l’ex atalantino Petagna, ma ci sono dubbi su chi l’affiancherà infatti c’è un ballottaggio a 3: Antenucci, Paloschi Floccari (con il primo in leggero vantaggio sugli altri due).

Ufficio Stampa

Frosinone Calcio

Articoli Recenti