PLURISCUDETTATO E STAKANOVISTA, BRUNO ALVES IL VALORE AGGIUNTO DEI ‘CROCIATI’

 In Senza Categoria

Se il Parma si trova in 13° posizione, fuori dalla zona retrocessione, è anche grazie all’espertissimo difensore portoghese, classe 1981 (38 anni), Bruno Eduardo Regufe Alves da tutti conosciuto semplicemente come Bruno Alves. Il calciatore nativo di Póvoa de Varzim, comune situato nel distretto di Porto, ha cominciato la sua carriera proprio nel Varzim ma a 16 anni viene ingaggiato dal Porto ed aggregato con la squadra delle riserve. Dopo il club lusitano cominciano una serie di stagioni in prestito: prima nel Farense, poi nel Vitória Guimarães ed infine in Grecia nell’AEK Atene.

Nel 2005 ritorna nel Porto, diventa il difensore di riserva della prima squadra, e disputa 7 partite nella Primera Liga portoghese. La svolta però arriva l’anno successivo con le dimissioni del tecnico olandese Jacobus Adriaanse, che lasciò la squadra nella fase precampionato a seguito di scarsi risultati, e con l’ingaggio di Jesualdo Ferreira che capisce subito le doti del difensore e lo promuove titolare al fianco di Pepe. Lascia il Porto nell’agosto del 2010 dopo aver vinto 4 campionati portoghesi, 3 coppe e 2 supercoppe di Portogallo trasferendosi in Russia, nello Zenit San Pietroburgo. Anche in Russia riesce a vincere 2 campionati ed una supercoppa disputando 71 gare e mettendo a segno 1 gol. Passati 3 anni si trasferisce in Turchia, nel Fenerbahçe, dove porterà a casa un campionato, una coppa ed una supercoppa turca. Nella stagione 2016/2017, all’età di 34 anni arriva nel neopromosso Cagliari. Con la maglia rossoblù disputa un’ottima annata, segna il suo unico gol in serie A su punizione contro il Bologna e dopo 36 partite disputate rescinde il contratto con i sardi e si lega con il Glasgow Rangers, squadra militante nel massimo campionato scozzese, convinto dal connazionale Pedro Caixinha. Nella sessione estiva del calciomercato, nel luglio 2018, viene ufficializzato il suo approdo nel Parma. Il difensore aiutato dal carisma e dalla personalità non ci mette molto ad entrare nei cuori della tifoseria e ad essere paragonato a Fernando Couto, difensore centrale che nel 2005 militava proprio nel Parma. Oggi Bruno Alves ha disputato 28 gare, tutte da titolare, per un totale di 2502 minuti giocati. Finisce sul tabellino dei marcatori per 3 volte contro il Sassuolo, Chievo ed infine Empoli dove, oltre a segnare il gol del 2-3, segna una fortunosa autorete che costa ai ducali i 3 punti.

 Ufficio Stampa

Frosinone Calcio

Articoli Recenti